Lo sport rappresenta per il nostro territorio uno degli strumenti più potenti di integrazione, inclusione sociale e salvaguardia della salute. Le attività che coinvolgono questo settore riguardano non solo l’associazionismo sportivo, ma toccano in maniera trasversale anche tante aree, quali: la famiglia, la scuola, la cultura, le attività commerciali e i servizi alla persona.

L’eccellente lavoro svolto dalle Associazioni sportive dilettantistiche negli ultimi anni ha portato a una crescita di praticanti in termini di tesserati e partecipanti alle gare federali, ma anche di semplici amatori che svolgono attività all’aria aperta. Il numero relativo di sportivi e di Associazioni di Minerbio, rapportato ai residenti, risulta essere estremamente alto: a questa peculiarità porremo specifica attenzione. Un numero sempre maggiore di praticanti porterà ad avere nella comunità tanti cittadini che, oltre a divertirsi e svagarsi nel proprio tempo libero, contribuiranno in maniera attiva a prevenire tutte le patologie legate alla sedentarietà, riducendo in questo modo la spesa pubblica in termini sanitari.

L’obiettivo sarà quello di mantenere gli attuali impianti sportivi nel migliore stato possibile e, attraverso un dialogo attento e puntuale con le Associazioni sportive, migliorare e adeguare le strutture  rispetto alle nuove iniziative proposte.

1) Iniziative per lo sport

Sarà posta particolare attenzione a tutte le iniziative che avranno, oltre che uno scopo competitivo, anche una particolare valenza sociale, di lotta all’emarginazione e alla disabilità e di integrazione.

Lo scopo dovrà essere quello di fare da raccordo e da collante tra attività scolastiche e attività sportive, incentivando qualsiasi tipo di progetto e di collaborazione, per la promozione dell’attività sportiva in età scolare e per la lotta alla sedentarietà e all’obesità infantile. Particolare attenzione verrà data anche a tutte le attività motorie dedicate alla terza età.

Allargheremo gli orizzonti, prendendo parte ad iniziative a più largo raggio, da quelle sovracomunali, aderendo tra l’altro alle manifestazioni di sensibilizzazione all’attività motoria promosse a livello europeo.

Verrà garantita la continuità nel sostegno economico che da tanti anni le varie Amministrazioni di centro sinistra hanno rivolto all’associazionismo sportivo gestore degli impianti comunali, abbattendo i costi delle utenze, quali acqua, energia elettrica e gas metano. Verranno rinnovate  le convenzioni atte ad agevolare l’utilizzo di impianti per attività specifiche presenti su comuni limitrofi (come ad esempio le attività natatorie).

2) I luoghi dello sport

Verranno soddisfatte le richieste di spazi e strutture a favore delle attività sportive, osservando particolare riguardo alla gestione delle stesse in termini soprattutto di costi a carico delle Associazioni. A tal fine, le nuove realizzazioni dovranno essere commisurate alla reale necessità delle discipline sportive praticate, e a basso fabbisogno energetico. Proprio con questa logica sarà realizzata una palestra in adiacenza alla scuola primaria di Ca’ de’ Fabbrie in prossimità degli impianti sportivi, per consentire ai piccoli studenti di praticare attività motoria all’interno del proprio plesso scolastico, ampliando parimenti l’offerta di impianti coperti a disposizione delle Associazioni sportive e dei cittadini. Nel palinsesto orario extrascolastico di utilizzo di questo impianto, vi sarà il vincolo di destinare alcune ore settimanali ad attività sportive per diversamente abili.  Con la stessa logica legata alla futura gestione economica degli spazi, verrà valutata la possibilità di realizzare un campo in erba sintetica all’interno dello stadio “G. Soverini”, da rendere disponibile anche alla scuola. Saranno inoltre riqualificati gli spazi sotto la tribuna sempre dello stadio “G. Soverini”.