Vogliamo iniziare il nostro programma amministrativo per Minerbio con questo tema, che riteniamo di primaria importanza per la vita e lo sviluppo della comunità.

Una città come Minerbio non ha nulla da invidiare, per quello che riguarda l’offerta culturale, ad altre realtà che sono attorno a noi. Pensiamo quindi, ad esempio, alla nuova e accogliente Biblioteca Comunale, inaugurata solo pochi anni fa; a Palazzo  Minerva, che, oltre ad essere un luogo di rappresentazioni, concerti e conferenze, è anche un edificio storico razionalista.

Al di là dei “contenitori”, però, il vero punto di forza del nostro territorio risiede nelle numerosissime Associazioni culturali,  che animano la vita del paese con iniziative varie e di grande pregio. Per questo motivo il nostro sostegno non potrà che continuare anche per il futuro, con nuove forme di collaborazione includendo tutte le realtà che vorranno sviluppare a Minerbio le proprie idee.

Nei prossimi cinque anni, abbiamo l’intenzione di impegnarci su alcuni aspetti ulteriori, per mettere sempre di più la cultura al centro della vita del nostro paese.

1) La biblioteca motore della cultura

L’attuale vasto patrimonio librario della biblioteca, sarà ulteriormente arricchito di nuove sezioni tematiche, con una particolare attenzione, ad esempio, alla scienza, all’economia e all’antropologia. Incrementeremo la fruibilità della biblioteca, organizzando aperture straordinarie, accompagnate da iinizia la ncontri di approfondimento sulle materie di maggior interesse generale.

2) Il teatro di Minerbio, oltre i confini

Pensiamo a una sinergia tra i teatri dei territori limitrofi, tale da poter creare un cartellone teatrale ancora più ricco, che consenta di valorizzare al meglio le specificità di tutti i palcoscenici della nostra zona

3) Le lauree minerbiesi patrimonio di tutti

Crediamo che il traguardo della laurea raggiunto dai nostri concittadini debba essere condiviso con tutta la comunità, dando la possibilità di poter presentare la propria tesi nella sala del Consiglio Comunale.

4) Valorizzazione del patrimonio storico e culturale

Promuoveremo e valorizzeremo il nostro ampio e pregevole patrimonio storico e culturale. La tutela della memoria storica, attraverso la cura e la fruizione dei monumenti e dei luoghi significativi presenti sul nostro territorio comunale, è una nostra priorità, poiché crediamo fermamente nella necessità di conoscere il nostro passato, per poter progettare e realizzare insieme un futuro consapevole e inclusivo.

Organizzeremo giornate dedicate alla scoperta del Borgo antico; proporremo la nostra adesione e partecipazione alle giornate del FAI (Fondo Ambiente Italiano), per essere inclusi in un percorso virtuoso di turismo artistico e culturale.

Con la collaborazione delle Parrocchie del territorio, e di autorevoli esperti locali, vorremmo censire e catalogare le importanti e numerose opere religiose (architettoniche, scultoree, pittoriche, ecc.) presenti.

Arricchiremo il Parco dei Donatori di Sangue con un’installazione artistica celebrativa, in occasione del cinquantesimo anniversario di fondazione dell’AVIS Comunale Minerbio che ricorrerà nel 2021.

5) La Memoria e Minerbio

Istituiremo un Comitato per la Memoria, coinvolgendo Associazioni, realtà locali e cittadini interessati a individuare idee e iniziative efficaci, stimolanti e inclusive che promuovano la memoria storica in modo attivo e non retorico. Sosterremo la stesura di una storia della Resistenza di Minerbio, attraverso le testimonianze lasciate da chi non c’è più, ma ha scritto e lasciato un segno profondo in noi (uno su tutti, Bruno Bolelli “Fulmine”), e attraverso racconti indiretti di figli, nipoti e conoscenti.
Aderiremo alla convenzione con il Casone del Partigiano di San Pietro in Casale, per apportare il nostro contributo alla iniziative di questo importantissimo presidio storico.