L’attenzione e la protezione dell’ambiente continuano ad essere temi centrali della nostra visione: è ben chiaro a tutti noi che il modo attuale di vivere e produrre sta trasformando il clima in modo irreversibile e che, se non agiamo subito, l’ambiente e la vita a cui siamo abituati potrebbero cambiare sensibilmente. Stimoleremo e promuoveremo un agire virtuoso, sulla scia delle politiche perseguite negli anni passati, con l’adesione al Patto dei Sindaci, insieme ai partners di Terre di Pianura, e adottando il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), con l’obiettivo di ridurre di almeno il 20% le emissioni di CO2 entro il 2020.

Vogliamo continuare a impegnarci perché Minerbio cresca in maniera sostenibile.

1) Qualità e sostenibilità nell’edilizia

Promuoveremo l’efficienza e la qualità energetico-ambientale nell’edilizia: degli edifici pubblici, delle abitazioni private e delle attività produttive. Proprio in questa direzione vertono gli strumenti urbanistici attuali, così come i futuri documenti di pianificazione del territorio dovranno premiare l’efficientamento energetico e l’adozione di tecnologie “verdi”.

2) Minerbio Plastic Free

Proseguiremo il percorso virtuoso della raccolta differenziata, che ci ha portato ad aumentare la quota dei rifiuti differenziati dal 20% a oltre il 70%. Intendiamo continuare la campagna informativa rivolta alla cittadinanza, potenziando il sistema di controllo e tutoraggio dei Volontari Ambientali, e introducendo sconti sulla TARI per chi conferisce alla stazione ecologica.

Le misure decise dall’Unione europea per eliminare tutte le stoviglie di plastica usa e getta, saranno fin da subito fatte nostre per far Minerbio un Comune Plastic Free. Inizieremo dal Palazzo comunale e poi a seguire coinvolgendo l’associazionismo, con lo scopo di superare l’uso delle plastiche nelle diverse iniziative di carattere culinario.

3) Appuntamento con la sostenibilità

Organizzeremo attività e iniziative con i bambini e i ragazzi delle scuole primarie e secondarie, per liberare dai rifiuti i luoghi che vivono ogni giorno. Vogliamo inoltre istituire un “Appuntamento con la Sostenibilità”, una serie di incontri di approfondimento e discussione per adulti e ragazzi, per conoscere e fare nostra la filosofia del “Ridurre (i consumi e gli sprechi) – Riutilizzare – Riciclare”.

4) Ancora polmoni verdi

Oltre alle aree limitrofe ai cluster, dove saranno realizzate altre fasce boscate per migliorare la qualità dell’aria, preservare la biodiversità e mitigare l’impatto visivo degli impianti, pensiamo a realizzare altri spazi sempre più verdi, piantumati con essenze arbustive, anche finalizzate a schermare i manufatti di servizio (cabine elettriche e del gas metano) architettonicamente scadenti. I tracciati delle piste ciclabili sono un’altra straordinaria opportunità per l’addensamento a verde degli spazi limitrofi ad esse, così da rendere ancora più piacevole pedalare attraverso il territorio comunale.

5) Mobilità sempre più sostenibile

Vogliamo premiare i cittadini che possiedono o decideranno di acquistare mezzi elettrici, implementando le colonnine per la loro ricarica.

Mobilità sostenibile per noi significa anche lasciare l’auto in garage, quindi intendiamo potenziare la rete di percorsi pedonali e ciclabili per collegare al meglio il territorio e poterci spostare in sicurezza e in modo ecologico. Realizzeremo piste ciclabili:

  • su via Ronchi inferiore a conclusione dell’asse ciclo – pedonale di collegamento Minerbio – Ca’ de’ Fabbri;
  • su via Ronchi superiore, dal Cimitero di Ca’ de’ Fabbri a via Ronchi inferiore, chiudendo così l’anello con via Chiesa;
  • sulla strada provinciale San Donato – via Savena superiore, proseguendo la nuova pista che giunge a via Melo, fino alla chiesa di Armarolo;

Vogliamo inoltre creare un servizio di Pedibus, organizzato come un vero autobus, con linee, fermate, orari e “autisti”, che accompagneranno a piedi i bambini dalla fermata più vicina a casa fino a scuola, in modo sicuro, ecologico e salutare, riducendo anche il traffico veicolare nei pressi delle scuole nelle ore di punta.